Articolo ILC

Protagonisti del mare 2019 : Costa incontra i suoi partner

Il meeting si apre con una panoramica sul piano industriale Costa, che a seguito della crescita passeggeri del 5,4% registrata lo scorso anno, punta quest’anno a migliorare il risultato, in linea con il trend europeo e mondiale. L’età media del crocierista continua a scendere, arrivando a 47 anni per il cliente Costa e più in generale a 43 per il cliente italiano in generale, dimostrando il continuo allargamento del bacino di clientela.

L’azienda, come già noto, varerà entro 2 anni altre 3 navi: Smeralda nel 2019, Firenze nel 2020 (con un mese di permanenza nel Mediterraneo, più la possibilità di prenotare il posizionamento verso Hong Kong), la gemella di Smeralda nel 2021

Ma Costa non è solo business: l’azienda è costantemente impegnata nel sociale con i progetti di Costa Foundation, che dalla sua nascita nel 2015 ne conta ben 27, con un coinvolgimento di quasi 25000 mila persone. Tra i vari progetti spiccano svariate attività dedicate al crollo del ponte Morandi a Genova : donazioni per ogni piatto di pasto al pesto, attività organizzate per privati e per dipendenti.

La sostenibilità si dedica invece ad alcuni dei punti di benessere fondamentali definiti dalle organizzazioni mondiali: il joy of moving, progetto in collaborazione con Kinder per coniugare un metodo educativo e lo sport per i bambini ; for good food, progetto di sensibilizzazione di riduzione degli sprechi e di donazione ai bisognosi del cibo avanzato nelle cucine; il progetto “la vita sott’acqua”, con la sostituzione già avviata di oggetti e modalità non inquinanti (monouso non in plastica, uso di dispencer) e l’impegno del riciclo della plastica.

La crescita non coinvolge solo il numero dei passeggeri ma anche la loro soddisfazione, con l’ NPS in continuo aumento (ad oggi 60), soprattutto sulle vendite di all inclusive e passepartour. Il mercato in crescita soprattutto sul periodo estivo, ha portato Costa a riservare alla platea italiana un 30% di cabine in più sul mese di agosto.
La Smeralda sarà una fonte di notevoli novità sia sul piano ristorazione (raccontate dall’executive chef Stefano Fontanesi) e sull’intrattenimento (presentate dal direttore Michele Trambusti). Cambierà la mise in place, in chiave moderna e maggiormente ecologica, senza tovaglia e con un elegante portaposate ovale, sulla Spiaggia avremo disponibilità di street food e piatti tipici italiani tutto il giorno, ci sarà il ristorante “Tutti a tavola” dedicato a famiglie con bambini, con un’offerta implementata ad hoc per il target, avremo il bar Bacaro, per uno stuzzicante aperitivo. Ma la maggiore novità in materia sarà il Laboratorio del gusto, in cui verranno organizzati corsi di cucina con successive degustazioni, con ospiti d’eccezione diversi chef di fama internazionale.

L’intrattenimento verrà portato in ogni ambiente della nave, dagli artisti di strada di Trastevere alle feste dedicate alle diverse nazionalità del teatro-disco Sanremo, passando per le band musicali ed il Silent Night Party della Spiaggia (musica a scelta in cuffia), per approdare infine all’amplissimo palinsesto del Colosseo con artisti, acrobati e virtuali band, il tutto incorniciato da colonne e cupola di LED che variano continuamente lo scenario.

In relazione alle destinazioni, cresce l’interesse per l’extra Mediterraneo e Nord Europa, con un aumento dell’offerta volo+crociera. Ricordiamo ad esempio su Dubai la possibilità di combinare, oltre al classico pacchetto fly+cruise, un pernottamento in albergo ed un’escursione da mezza giornata nello sbarco a Doha.

Previste due importanti novità: l’introduzione delle Azzorre con Costa Fortuna ed il ritorno dell’itinerario verso Terra Santa con Costa Magica, entrambi già molto apprezzati dai clienti con un alto numero di prenotazioni.

Per i più esigenti è stato studiato per il 2021 un nuovo giro del mondo da 116 giorni: non più un itinerario sui 5 continenti, ma una circumnavigazione di Africa ed America del sud, partendo da Savona e passando per i Caraibi.

Articolo scritto da Jessica Garau

Rispondi