Articolo ILC

Protagonisti del mare 2019 chiusura di un evento EXTRA ORDINARIO

Si è conclusa la ker­messe annuale de I Protagonisti del mare, 26 edizione con ta­ntissime novità ed eventi ricchi di ener­gia e divertimento allo stato puro.

Sono intervenuti a bordo oltre 1800 part­ner provenienti da tutto il mondo, si è svolta la consueta Cerimonia di Premiazi­one che ha visto sul palco anche I Love Costa, per la sesta volta consecutiva pr­emiata come Best Com­munity On line.

Le attività programm­ate dalla Compagnia sono state tante e molto ricche, da vari Contest tra agenti, dalla preparazione del miglior tiramisù, a alla creazione di cocktail innovativ­o, il cui vincente sarà presente delle carte bar di Costa Sm­eralda, e il miglior pesto, giudicato da­llo chef Bruno Barbi­eri, presente a bord­o.

Le feste presentate sono state divertenti e molto scenografi­che, dalla spaghetta­ta di mezzanotte, al­l’ Extra Silent Part­y, dove tre dj mixav­ano la loro musica, e dalla cuffia data in dotazione, si pot­eva scegliere il can­ale e quindi ballare in contemporanea in modo silenzioso est­ernamente tre musiche differenti, pop, latina e disco, alla extra vagante party, dove i partecipanti sono stati invitati a vestirsi in abito lungo con un access­orio stravagante e inusuale, il tutto an­imato dalla musica coinvolgente del grup­po spagnolo “Music Has no Limits” che ci ha regalato delle emozioni stupende.

E’ stato presentato inoltre il nuovo menù Barbieri che sarà servito su tutte le navi della Compagnia da giugno 2019

e il Buffet Magnifico, che sarà reintrodotto sempre dalla stessa data, in modo assol­utamente scenografico in una cornice ass­olutamente esclusiva, sopra i blocchi di ghiaccio delle scul­ture fatte dal perso­nale di bordo.

Tantissime anticipaz­ioni a bordo relativ­amente a Costa Sme­ralda, Costa Firenze, e nuovi itinerari presentati nel corso delle varie confere­nze.

Costa Crociere ha su­perato come sempre le aspettative degli ospiti, in grado di organizzare gli even­ti in modo EXTRA-ORD­INARIO.

Articolo ILC

Protagonisti del mare 2019 – Meeting agenti, blogger e community

I 4 valori più importanti di Costa Crociere si riassumono nell’acronimo W.I.D.E, cioè:

Warm ospitality, abbracciare

Innovation,evolvere

Diversity&Inclusion,ascoltare

Enrichment, imparare

Seguendo questi criteri, Costa è sempre al fianco dei passeggeri ed ogni giorno lavora per soddisfare ogni loro desiderio. L’NPS in costante crescita dimostra che la strada intrapresa è quella corretta.

Dai questionari emergono gli ambiti considerati punti di forza e gli aspetti più apprezzati dai passeggeri.

In ordine ai prezzi, ha un forte gradimento la gratuità sui bambini e, come già citato in altre occasioni, la tariffa All Inclusive, sempre estremamente apprezzata.

 

Spostandoci in ambito experience, il primo posto è occupato dall’ospitalità: a bordo di una nave Costa ci si sente coccolati ed a proprio agio. Seguono a ruota intrattenimento e ristorazione, che nonostante i già ottimi feedback verranno ulteriormente implementati: partiranno entro breve termine delle nuove feste (vengono citate Beach e Carneval ), nuovi giochi sia per adulti che per teen, ed infine il nuovo menù Barbieri, presentato come di consueto all’evento “Protagonisti del mare” appena terminato.

I questionari di gradimento mostrano anche l’altra faccia della medaglia, cioè gli aspetti da migliorare.

 

Primo su tutti, viene chiesto un rinnovo degli itinerari: l’argomento è in continuo aggiornamento, ma non sempre risulta possibile far collimare i desideri dei clienti con delle necessità oggettive come la sicurezza dei porti e le caratteristiche delle navi.

Altra nota dolente è rappresentata dal buffet: per migliorare in questo settore, è stato previsto il ritorno del Buffet Magnifico in versione rinnovata e rivitalizzata, con l’aggiunta di musica ed intrattenimento ad allietare lo spuntino notturno.

Le migliorie non finiscono qui: sono stati fatti importanti investimenti per agevolare accesso ed utilizzo della connessione di bordo, attualmente altra fonte di insoddisfazione per gli ospiti. Entro breve tempo però la velocità di navigazione sarà aumentata di 6 volte, rendendo il servizio molto più fruibile.

Alla Costa non stanno a cuore solo i clienti, ma anche l’ambiente in cui tutti viviamo: è per questo motivo che si stanno installando su tutte le navi delle apparecchiature che, come una sorta di marmitta catalitica, riducono le emissioni del 75%. Ad oggi, sul programma “Ocean Live” (questo è il nome del progetto), la prima della classe risulta essere proprio la Favolosa.

 

L’impronta ecologica caratterizza anche la nuova Costa Smeralda, ma non è l’unica novità che porta con sé. Direttamente in collegamento con il cantiere di Turku, scopriamo che la zona piscina è stata completamente rivoluzionata ed offrirà angoli di relax ma anche intrattenimento, feste a tema e party serali. La “Spiaggia” (così è stato battezzato il nuovo ambiente) sarà dotata anche di palcoscenico per esibizioni di artisti, e lato ristorazione comprenderà anche la gelateria ed angoli con sorprese gastronomiche.

 

Restiamo sempre in ambito culinario per ricordare 5 ambienti totalmente nuovi che troveremo a bordo: uno spazio Illy, un bar Campari, un bar Aperol Spritz, una zona aperitivo Ferrari ed un golosissimo bar dedicato alla crema gianduia più amata, la Nutella!

Il collegamento si sposta su quella che sarà la Terrazza Superba, un angolo di relax a poppa con le cabanas, ma la cui passeggiata si snoda su tutto il perimetro della nave in un meraviglioso lungomare da percorrere al tramonto.

Ultimo, ma non meno importante, il cuore di Costa Smeralda: l’innovativo Colosseo, punto di ritrovo fondamentale della nave. Oltre ad essere il primo ambiente che incontreremo salendo, essendo la zona di imbarco, sarà un punto focale dell’intrattenimento coi suoi diversi palcoscenici (uno fisso ed uno mobile) e con le virtuali band che verranno proiettate su cupola e colonne a LED. Ma gli spettacoli fanno venire appetito, ed ecco che il Colosseo sarà anche la culla di tanti incontri gastronomici a tema.

 

Articolo ILC

Protagonisti del mare 2019 Incontro da community, blogger e Top management

Il consueto incontro tra Costa e blogger si apre con delle domande sull’offerta, spaziando dalle modalità di proposta dell’All Inclusive allo sconto Premium Discount: per la prima viene suggerita un’alternativa più economica per gli astemi. Costa, oltre a sottolineare l’ampiezza dell’offerta analcolica inclusa, ci comunica che da ricerche di mercato la previsione sul target non interessato è inferiore al 10%, confermata nei fatti dalle prenotazioni in tale modalità che superano comunque l’80% del totale. Pur non escludendo la possibilità di creare in futuro un servizio ad hoc, ritiene che ad oggi la combinazione migliore per chi non vuole fruire dell’All Inclusive sia prenotare una Basic (magari abbinando poi dei pacchetti bevande, ndr).

In ordine allo sconto Premium Discount, l’attuale regolamentazione ne prevede l’applicazione solo sulle cabine da balcone in su, penalizzando chi continua a scegliere una tariffa premium ma su altre cabine: Costa prenderà in considerazione la nostra proposta di ripristinare la precedente modalità, o quantomeno prevedere uno sconto su interna/oblò anche di entità leggermente inferiore.
Altro punto commerciale molto apprezzato è stata la campagna voucher su Amazon, che probabilmente verrà riproposta, ed anche con altre partnership.
Una nota dolente della politica commerciale è la concessione di upgrade sulle garantite, che viene percepita come troppo generalizzata e penalizzante per chi con largo anticipo paga una cabina superiore: i dati a disposizione di Costa evidenziano un fenomeno molto limitato (inferiore al 2%), trattandosi di un procedimento automatizzato e basato su precisi algoritmi. Faranno comunque dei controlli in merito.
Si tocca anche il discorso del supplemento singola: un trend in crescita ed in costante osservazione, per il quale si studiano nuove proposte al fine di agevolare questo segmento di clientela. Viene comunque ricordato che periodicamente si pubblicano delle offerte in merito, anche se non presenti a catalogo.
Altre verifiche verranno fatte sulla dichiarata carenza di cabine per disabili, e relativi meccanismi di assegnazione in caso di formula garantita.
Il discorso si sposta poi sull’area dei servizi di bordo, richiedendo a gran voce dei maggiori controlli in piscina (lettini occupati per ore da oggetti personali, idromassaggio monopolizzati dalle stesse persone a tempo indeterminato o da bambini) e la velocizzazione del servizio di ristorazione (carenza di personale?). Non vengono invece rilevate criticità sugli orari di apertura del buffet: la segnalata mancanza di apertura al rientro dalle escursioni non viene rilevata da Costa, in quanto gli orari vengono organizzati anche in funzione del previsto rientro, se non con il pranzo quantomeno con la merenda pomeridiana. Non risulta possibile creare dei corner per le intolleranze, principalmente per il rischio contaminazioni, per cui il servizio viene circoscritto al ristorante.
È invece in osservazione il servizio dell’ufficio Escursioni, per il quale a seguito di un lieve calo causato da un elevato turnover, è previsto entro brevissimo il rientro negli standard qualitativi richiesti.
Un mondo a parte si apre col discorso Costaclub e la fidelizzazione dei vecchi clienti, in particolare in ordine al privilegio più amato dai Perla Diamante: il ristorante Club. Le nuove disposizioni prevedono priorità d’accesso alle suite, con il posizionamento dei Diamante nell’area riservata ove i posti al Club non siano sufficienti. Costa riconosce che la comunicazione della variazione non è stata ottimale, ma al momento non c’è un’effettiva soluzione in quanto è necessario studiare e bilanciare diversi aspetti. Il fenomeno risulta comunque limitato ad una specifica tipologia di crociera (es. posizionamenti, crociere da 15 gg in su) in cui il numero dei Diamante a bordo è particolarmente elevato.
L’importanza della fidelizzazione è alla base della proposta di dare una rilevanza ai punti storici, magari per la concessione di sconti sui servizi da acquistare a bordo: la proposta verrà analizzata.
Ultimo, ma non per importanza, il discorso sugli itinerari: vengono citati in primis i già ricordati Canada ed Usa, per i quali sussiste un problema di continuità e di particolari certificazioni per farne delle tappe abituali. È possibile che vengano valutate delle tappe sporadiche, solo con alcune navi aventi le caratteristiche necessarie. Per Cuba si pone anche il problema delle limitate dimensioni del porto e della scarsa affidabilità dei servizi.
Migliori possibilità invece per il ripristino della Turchia (già in lavorazione) e della Tunisia (in fase di studio), insieme all’Est Europa, mentre al momento non c’è modo di ritornare in Egitto.

Articolo ILC

Protagonisti del mare 2019 : Costa incontra i suoi partner

Il meeting si apre con una panoramica sul piano industriale Costa, che a seguito della crescita passeggeri del 5,4% registrata lo scorso anno, punta quest’anno a migliorare il risultato, in linea con il trend europeo e mondiale. L’età media del crocierista continua a scendere, arrivando a 47 anni per il cliente Costa e più in generale a 43 per il cliente italiano in generale, dimostrando il continuo allargamento del bacino di clientela.

L’azienda, come già noto, varerà entro 2 anni altre 3 navi: Smeralda nel 2019, Firenze nel 2020 (con un mese di permanenza nel Mediterraneo, più la possibilità di prenotare il posizionamento verso Hong Kong), la gemella di Smeralda nel 2021

Ma Costa non è solo business: l’azienda è costantemente impegnata nel sociale con i progetti di Costa Foundation, che dalla sua nascita nel 2015 ne conta ben 27, con un coinvolgimento di quasi 25000 mila persone. Tra i vari progetti spiccano svariate attività dedicate al crollo del ponte Morandi a Genova : donazioni per ogni piatto di pasto al pesto, attività organizzate per privati e per dipendenti.

La sostenibilità si dedica invece ad alcuni dei punti di benessere fondamentali definiti dalle organizzazioni mondiali: il joy of moving, progetto in collaborazione con Kinder per coniugare un metodo educativo e lo sport per i bambini ; for good food, progetto di sensibilizzazione di riduzione degli sprechi e di donazione ai bisognosi del cibo avanzato nelle cucine; il progetto “la vita sott’acqua”, con la sostituzione già avviata di oggetti e modalità non inquinanti (monouso non in plastica, uso di dispencer) e l’impegno del riciclo della plastica.

La crescita non coinvolge solo il numero dei passeggeri ma anche la loro soddisfazione, con l’ NPS in continuo aumento (ad oggi 60), soprattutto sulle vendite di all inclusive e passepartour. Il mercato in crescita soprattutto sul periodo estivo, ha portato Costa a riservare alla platea italiana un 30% di cabine in più sul mese di agosto.
La Smeralda sarà una fonte di notevoli novità sia sul piano ristorazione (raccontate dall’executive chef Stefano Fontanesi) e sull’intrattenimento (presentate dal direttore Michele Trambusti). Cambierà la mise in place, in chiave moderna e maggiormente ecologica, senza tovaglia e con un elegante portaposate ovale, sulla Spiaggia avremo disponibilità di street food e piatti tipici italiani tutto il giorno, ci sarà il ristorante “Tutti a tavola” dedicato a famiglie con bambini, con un’offerta implementata ad hoc per il target, avremo il bar Bacaro, per uno stuzzicante aperitivo. Ma la maggiore novità in materia sarà il Laboratorio del gusto, in cui verranno organizzati corsi di cucina con successive degustazioni, con ospiti d’eccezione diversi chef di fama internazionale.

L’intrattenimento verrà portato in ogni ambiente della nave, dagli artisti di strada di Trastevere alle feste dedicate alle diverse nazionalità del teatro-disco Sanremo, passando per le band musicali ed il Silent Night Party della Spiaggia (musica a scelta in cuffia), per approdare infine all’amplissimo palinsesto del Colosseo con artisti, acrobati e virtuali band, il tutto incorniciato da colonne e cupola di LED che variano continuamente lo scenario.

In relazione alle destinazioni, cresce l’interesse per l’extra Mediterraneo e Nord Europa, con un aumento dell’offerta volo+crociera. Ricordiamo ad esempio su Dubai la possibilità di combinare, oltre al classico pacchetto fly+cruise, un pernottamento in albergo ed un’escursione da mezza giornata nello sbarco a Doha.

Previste due importanti novità: l’introduzione delle Azzorre con Costa Fortuna ed il ritorno dell’itinerario verso Terra Santa con Costa Magica, entrambi già molto apprezzati dai clienti con un alto numero di prenotazioni.

Per i più esigenti è stato studiato per il 2021 un nuovo giro del mondo da 116 giorni: non più un itinerario sui 5 continenti, ma una circumnavigazione di Africa ed America del sud, partendo da Savona e passando per i Caraibi.

Articolo scritto da Jessica Garau

Articolo ILC

PROTAGONISTI DEL MARE – EDIZIONE 2019

Manca solo una settimana all’evento attesissimo dei #protagonistidelmare2019 e io e Jessica non vediamo l’ora di viverlo a pieno raccontandovi tutte le novità del mondo Costa. Abbiamo avuto qualche anticipazione che vi sveleremo nel corso dei prossimi giorni, ma vi diciamo già che questa edizione sarà davvero EXTRA in tutti i sensi ;-))
Lasciamoci stupire dalle novità di Costa Crociere !

#costagrammer #costacrociere #pdm2019 #costacruiseofficial

❤

Articolo ILC

Visita Nave Costa Fortuna, Genova ven. 7 giugno 2019

Per festeggiare il ritorno di Costa Fortuna in Europa e soprattutto nella nostra “casa” di Genova, in collaborazione con la nostra agenzia viaggi Volaincrociera, lo Staff di ILC ha organizzato una VISITA NAVE su COSTA FORTUNA, venerdì 7 GIUGNO A GENOVA.
Chi è interessato compili on line il form di prenotazione cliccando qui

https://forms.gle/L3PkG7CjaxmTAGtK6

e inserisca i propri dati, assieme al versamento di 39 euro per adulto e 19 euro per bambino (Bonifico bancario, i dati sono indicati nel form di prenotazione).
La contabile di pagamento dovrà essere inviata a eventi@ilovecosta.it , solo così sarà confermata la vostra effettiva presenza in nave.

Programma di massima : check in al porto ore 10, per le 10,30 si sale, giro conoscitivo della nave con addetto Costa, pranzo al ristorante, bibite e caffè al bar comprese nel prezzo, tempo libero, discesa ore 15.30


Vi aspettiamo!

Articolo ILC

FRECCE TRICOLORI E FUOCHI D’ARTIFICIO – GRANDE FESTA A TRIESTE PER IL BATTESIMO DI COSTA VENEZIA

FRECCE TRICOLORI E FUOCHI D’ARTIFICIO:
GRANDE FESTA A TRIESTE PER IL BATTESIMO DI COSTA VENEZIA
Oggi l’intera città è stata coinvolta nei festeggiamenti dedicati a Costa Venezia,
 la prima nave Costa realizzata appositamente per il mercato cinese.
Uno spettacolo indimenticabile per tutti i cittadini e i 2.000 ospiti attesi.
Durante la giornata Costa Crociere e Fondazione Banco Alimentare hanno donato il cibo preparato, ma non servito, nei ristoranti a bordo a due associazioni che sul territorio si occupano di persone in difficoltà.


Trieste, 1 marzo 2019 – Si è svolta oggia Trieste la cerimonia di battesimo di Costa Venezia, la prima nave di Costa Crociere progettata appositamente per il mercato cinese, che è stata costruita nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone. I festeggiamenti sono stati condivisi con l’intera città, grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Orientale.

La giornata si è aperta in maniera davvero spettacolare con un fantastico sorvolo della Pattuglia Acrobatica Nazionale – “Frecce Tricolori”, che ha rinnovato il saldo legame dell’Aeronautica Militare italiana con la Regione Friuli Venezia Giulia e la città di Trieste. A partire dalle ore 15.30 il celebre Team acrobatico ha sorvolato il porto di Trieste, dove è ancorata la nave Costa Venezia, effettuando passaggi in formazione serrata, colorando il cielo di bianco, rosso e verde. Un ringraziamento va quindi indirizzato al Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e al Sindaco di Trieste, che hanno interessato l’Aeronautica Militare per consentire ai cittadini di Trieste di poter ammirare il volo delle Frecce Tricolori, visibile da Piazza Unità d’Italia e dal centro città.

Alle 16.30 è iniziata la cerimonia di battesimo di Costa Venezia, che si è svolta nel Teatro Rosso della nave ed è stata trasmessa su un mega schermo posizionato in Piazza Unità d’Italia. La cerimonia ha seguito il protocollo previsto dalla tradizione marittima, con l’esecuzione dell’inno nazionale italiano, dal momento che la nave batte bandiera italiana, la consegna al Comandante Giulio Valestra della campana posizionata sul ponte di comando e la benedizione della nave ad opera di sua eccellenza Gianpaolo Crepaldi, Vescovo di Trieste. A dare il loro saluto alla nuova nave erano presenti il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismoSen. Gian Marco Centinaio,Roberto Dipiazza, Sindaco di Trieste, Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, le autorità del Porto di Trieste, Michael Thamm, amministratore delegato del Gruppo Costa e di Carnival Asia, Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri e Mario Zanetti, direttore generale di Costa Group Asia.

Il momento più emozionante è stato quello della rottura della bottiglia, che ha avuto come protagonista la madrina, Gan Beiye, e la sua famiglia. Sono stati scelti tra i clienti più affezionati di Costa in Cina: hanno fatto la loro prima vacanza con la compagnia italiana nel 2011. Insieme rappresentano la famiglia ideale a cui Costa Venezia si rivolge.


Alle 19.30, i circa 2.000 ospiti di Costa Venezia provenienti da Cina, Corea del Sud, Giappone e da vari paesi europei, parteciperanno a un’esclusiva cena di gala, gustando un menù ispirato dallo chef italiano Umberto Bombana del celebre ristorante tre stelle Michelin “8 ½ – Otto e Mezzo BOMBANA” .  Alle 21.00, sempre al Teatro Rosso, sarà possibile assistere alla premiere dello show “Venezia Innamorata”, ispirato alle storie d’amore di Giacomo Casanova, creato appositamente per la nave.

Il programma della prima giornata di festeggiamenti si concluderà a mezzanotte con un entusiasmante spettacolo di oltre 3.000 fuochi d’artificio, accompagnati dalla musica, che durerà circa 15 minuti. I fuochi verranno sparati da tre punti diversi del Molo Audace.

Le attività dedicate agli ospiti Costa dureranno fino al 3 marzo, quando la nave partirà per la crociera di vernissage verso Grecia e Croazia: domani, infatti, chi sarà a bordo potrà intraprendere tour alla scoperta di Trieste e del suo territorio, offerti dal Comune di Trieste e dall’Ente di Promozione Turistica della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Una volta rientrati, non mancheranno altre sorprese: dopo cena, gli ospiti potranno infatti assistere al Bvlgari Fashion Show e, in seguito, all’esibizione del Rondò Veneziano, un ensemble musicale italiano e svizzero che si ispira alla musica barocca unendo elementi caratteristici della musica pop e rock.
Il battesimo di Costa Venezia, è stato anche l’occasione per rendere Trieste protagonista del programma di Costa Crociere e Fondazione Banco Alimentare per il recupero e il riutilizzo a fini sociali delle eccedenze alimentari prodotte a bordo delle navi della flotta.
Con l’obiettivo di condividere la lieta occasione del battesimo della nave, infatti, il cibo preparato, ma non servito, nei ristoranti a bordo è stato destinato a due associazioni che sul territorio si occupano di persone in difficoltà: Casa La Madre e Casa il Teresiano, che danno accoglienza e assistenza a persone con fragilità e difficoltà socio-economiche, a rischio di esclusione sociale.

Il programma di Costa Crociere e Fondazione Banco Alimentare, avviato nel luglio 2017, ha già destinato 100 mila porzioni di cibo “ready to eat” ad altissimo valore nutrizionale. La compagnia crocieristica, prima nel settore marittimo, si sta impegnando a far crescere ed evolvere il progetto contestualmente all’ampliamento in tanti porti in Italia e nel Mondo.

Con una stazza di 135.500 tonnellate lorde, una lunghezza di 323 metri e una capacità di oltre 5.200 ospiti, Costa Venezia sarà la più grande nave introdotta da Costa nel mercato cinese. Proporrà una serie di innovazioni mai viste prima, pensate in maniera specifica per la clientela cinese, che porteranno gli ospiti alla scoperta della cultura, dello stile di vita e delle eccellenze italiane, a cominciare dagli interni, ispirati alla città di Venezia.

La prima crociera di Costa Venezia partirà da Trieste il 3 marzo 2019, diretta in Grecia e Croazia. L’8 marzo la nave sarà nuovamente a Trieste per la partenza della crociera inaugurale: un viaggio eccezionale, lungo ben 53 giorni, sulle orme di Marco Polo, che attraverserà il Mediterraneo, il Medio Oriente, il sud-est asiatico e l’Asia orientale, prima di arrivare a Tokyo. Quella di vernissage e la crociera inaugurale saranno le uniche partenze disponibili per gli ospiti europei e americani per godersi una vacanza sulla nuova nave. Dal 18 maggio 2019 infatti Costa Venezia sarà dedicata esclusivamente agli ospiti cinesi, offrendo crociere in Asia con partenza da Shanghai.

Articolo ILC

2019, un anno ricco di fantastiche novità per Costa Crociere

A bordo di Costa Venezia, un momento per incontrarsi con la Direzione Commerciale nella persona di Daniel Caprile, una occasione per guardare il percorso fatto insieme.

Daniel Caprile, Direttore Commerciale di Costa Crociere

Nell’ultimo anno Costa ha cambiato sia testimonial che tipologia di spot, per una giusta esigenza di costante aggiornamento e rinnovamento, ma quello che non è cambiato è la continua attenzione verso il cliente, acuita dall’introduzione di appositi uffici su tutte le navi. Il metodo di misurazione del gradimento continua ad essere l’NPS (Next Promoter Score): un sistema in cui si valuta la capacità di passaparola del cliente, ed in cui le valutazioni premianti per azienda e dipendenti sono 9 e 10. Studi incrociati hanno dimostrato che la soddisfazione risulta maggiore nei clienti che hanno acquistato pacchetti Passepartour ed All Inclusive, attualmente rinnovato sino al 9 marzo. Tali promozioni si sono rivelate talmente apprezzate che la media dell’anticipo delle prenotazioni è aumentata di 30 giorni in poco tempo.

Guardando all’immediato futuro, il 2019 si distingue, oltre che per la nascita di Costa Venezia, anche per il rientro di Costa Fortuna (da aprile verranno proposte visite nave per poter apprezzare l’accurato restyling), e per il prossimo varo di Costa Smeralda.

Su quest’ultima si apre un nuovo scenario nel mondo Costa! Quello che già sappiamo è che sarà la nave più grande della flotta, con una stazza di oltre 180 mila tonnellata ed una capienza di circa 6000 passeggeri, e che sarà particolarmente attenta all’ambiente con l’alimentazione a LNG.

Gli step di Costa Smeralda

Una delle novità di Smeralda sarà un totale stravolgimento del concetto di intrattenimento, non più statico ed esclusivo del teatro ma “liquido”: ogni ambiente della nave potrà essere sede di svariate forme di spettacolo, e potrà cambiare la sua veste nelle diverse ore del giorno. Partiamo dal Colosseo, ambiente centrale su 3 ponti, in cui potremo assistere sia a spettacoli fisici che digitali, a tutte le ore del giorno e della sera; passiamo per Trastevere, dove si respirerà l’aria delle classiche piazze italiane, popolate da street art e street food; torniamo sul Teatro Sanremo, che pur essendo più piccolo nelle dimensioni si dimostrerà più grande nei contenuti, dedicato di giorno soprattutto a spettacoli di cabaret e magia, e trasformandosi in discoteca nelle tarde ore serali.

Su Smeralda saranno estremamente valorizzati anche gli spazi aperti: come non citare la bellissima Piazza di Spagna, a poppa, che soprattutto in estate sarà fulcro di intrattenimento, ed incanterà i passeggeri con la sua camminata trasparente, attraverso la quale si potrà ammirare il mare sotto i propri piedi. Un altro spazio importante sarà la spiaggia, situata ai ponti alti e dedicata al relax degli ospiti di giorno, ed a varie feste di notte (tra cui una che non ci vogliono ancora svelare, e verrà presentata solo ai Protagonisti del mare!!) La nuova ammiraglia si distinguerà anche per l’aspetto enogastronomico, che vedrà, oltre all’utilizzo di nuove uniformi, la presentazione di un nuovo concetto di buffet: non più sui ponti piscina, per garantire una fruizione più tranquilla ed ordinata, e per lo stesso motivo sarà organizzato ad isole, suddivise per tipologia di cibi (pasta, carne, ecc). Saranno inoltre presenti delle isole dedicate ad alcune intolleranze alimentari. Il relax sarà la chiave di lettura anche del Ristorante Arlecchino, suddiviso in diversi ambienti per garantire una maggiore riservatezza, ciascuno dei quali con una differente impronta grafica.

Saranno presenti le cosiddette “Aree del Gusto”, in cui verranno organizzati cooking show, degustazioni, gare culinarie, e diversi ristoranti: avremo un ristorante dedicato agli ospiti Perla Diamante, uno per gli occupanti delle Suite, ed uno ad hoc per le famiglie con bambini. Per chi volesse saperne di più sulla bella Smeralda in arrivo, tra 15 giorni verrà distribuita un’apposita brochure di 30 pagine in tutte le agenzie viaggio. Ma le novità non si limitano alla nuova nave!

Quest’estate, su tutta la flotta è prevista l’introduzione del “Welcome Show”, in cui alla prima sera di crociera viene presentato il programma di spettacoli della settimana, per permettere agli ospiti di organizzarsi nella maniera a loro più congeniale. Solo su Diadema e Fascinosa, invece, verrà proposta una seconda serata in teatro dedicata al pubblico italiano con spettacoli di cabaret.

Altre novità estive saranno l’introduzione del party in piscina anche per l’ora dell’aperitivo (oltre a quello notturno già presente), e (rullo di tamburi) il ritorno a grandissima richiesta dello spettacolare Buffet di Mezzanotte! Non solo ottimo cibo, ma anche uno show, una parata dei cuochi e degli artisti di bordo, per concludere la serata con una fantastica spaghettata. Sarà previsto per una sera a settimana: in quel giorno ricordate di stare leggeri a cena, per gustare appieno questo fantastico appuntamento!

Articolo di Jessica Garau

Articolo ILC

Costa Venezia è stata consegnata a Monfalcone da Fincantieri a Costa Crociere

Come ogni principessa che si rispetti, Costa Venezia è sotto i riflettori fin dalla culla, custode di speranza e depositaria della bellezza della sua stirpe. La sua culla è il centenario cantiere Fincantieri di Monfalcone, la cui partnership con la società Costa risale al 1966 con la costruzione di uno degli ultimi transatlantici “bus”, la nave che prenderà poi il nome di Eugenio C., trasformandosi nel capostipite delle attuali crociere.

La storia di Fincantieri è legata a doppio filo non solo alla società Costa, ma anche al territorio in cui vive, con la creazione di infrastrutture per la vita extra lavorativa dei dipendenti, con gli investimenti, e ricevendo per contro con un sempre maggiore interesse istituzionale verso la cura degli studi universitari inerenti il mondo navale. Concetti sottolineati sia dal sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint che dall’A.D. della Fincantieri G. Bono, il quale ricorda altresì la forte espansione economica prevista per il futuro, con la commissione di ben 116 navi da tutto il mondo, tra cui 54 da crociera.

Giuseppe Bono Amministratore di Fincantieri

Il Presidente e A.D. di Carnival Corporation Arnold Donald descrive l’ultima nata di casa con palese emozione, riallacciandosi ad una famosa frase di Marco Polo “non ho raccontato nemmeno la metà di quanto ho visto, perché non mi avrebbero creduto”. Ecco, questo sarà Costa Venezia: un’ambasciatrice del made in Italy nel mondo, un viaggio nel viaggio intriso dell’essenza stessa della città di cui porta il nome, della sua eleganza, del suo Carnevale, e dei suoi luoghi più rappresentativi. A bordo si vivrà una continua esperienza sensoriale nell’atmosfera veneziana, ed a terra gli itinerari saranno un susseguirsi di sorprese e luoghi incantevoli da scoprire ed esplorare.

L’eccellenza italiana sui mari del mondo è rimarcata con orgoglio anche dal Presidente di Costa Asia Marco Zanetti, il quale ricorda altresì che Costa Venezia può fregiarsi del titolo di prima nave costruita ad hoc per il mercato asiatico, studiata in tutti i suoi dettagli per adattarsi ad un pubblico sempre crescente di crocieristi. Allo stesso mercato sarà destinata anche la gemella di Costa Venezia, attualmente in costruzione, ma per la quale non vengono svelati altri dettagli… lasciamo giustamente le luci della ribalta all’attuale neonata!

Dopo gli interventi istituzionali del Presidente della Regione Massimiliano Fredriga e del Ministro dell’Interno, nonché Vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, entrambi estremamente orgogliosi e felici di Costa e Fincantieri, viene trasmessa la Cerimonia del Cambio Bandiera.

Assistiamo con palpabile emozione alla discesa della bandiera Fincantieri ed alla contemporanea salita di quella Costa, eseguite dall’equipaggio in uniforme e da una rappresentanza di operai in divisa da lavoro. Il religioso silenzio viene rotto dalla voce del Comandante che richiama tutti sull’attenti per issare la bandiera dell’Italia, il tricolore che tanto amiamo e portiamo con orgoglio nel mondo, mentre risuona nell’aria una strofa dell’Inno di Mameli.

Infine, come un simbolico passaggio di consegne, il Direttore dello stabilimento di Monfalcone della Fincantieri consegna al Comandante Giulio Valestra un’ampolla con la prima acqua toccata al varo da Costa Venezia: è come il primo vagito di una nuova creatura.

Benvenuta Costa Venezia

Articolo di Jessica Garau